Patologie dell’Ileo

L’Ileo è un tratto dell’intestino tenue, insieme al digiuno e al duodeno.

Descrizione

L’intestino tenue è un tubo arrotolato lungo 6-7 metri che occupa larga parte dell’addome inferiore. È il segmento più lungo dell’apparato digerente e collega lo stomaco all’intestino crasso. Quasi tutto il cibo ingerito viene digerito nell’intestino tenue grazie a sostanze chimiche chiamate enzimi. Il cibo digerito viene assorbito dalla parete dell’intestino tenue. L’intestino tenue si divide in: Duodeno, Digiuno e Ileo.

Internamente l’intestino tenue è ricoperto da migliaia di piccole pieghe, i villi. Nei villi il sangue rimuove le particelle di cibo assorbito per distribuirle alle cellule.

Ileo patologico

Per ileo, nel senso di ileo patologico, si intende una grave condizione patologica, conosciuta altrimenti come occlusione intestinale, legata all’arresto della progressione del contenuto (liquido, solido o gassoso) intestinale. La causa può essere:

  1. funzionale quando l’ileo consegue a una paralisi della muscolatura propria dell’intestino con blocco della peristalsi, e in questo caso si parla di ileo paralitico o adinamico
  2. meccanica quando l’occlusione è dovuta a un ostacolo vero e proprio: ileo meccanico.

Patologie correlate

Ileo Biliare

L’ileo biliare è un’ostruzione meccanica dell’intestino. Tale ileo meccanico è causato da calcolo colecistico, passato in intestino attraverso una fistola.

Approfondisci

Ileo Meccanico

Nel caso dell’ileo meccanico si riconoscono diversi meccanismi di occlusione: Quando patologie tumorali o infiammatorie riducono il lume del viscere.

Approfondisci

Ileo paralitico o adinamico

Uno stato di occlusione intestinale in assenza di una causa di ostruzione viene definita ileo paralitico. È legato alla atonia della muscolatura intestinale

Approfondisci

Prenota una visita
Chiedi al medico