Patologie dell’Esofago

L’esofago è un organo fibromuscolare di forma cilindrica lungo circa 25-30 cm e con diametro di circa 2-3 cm che collega la faringe allo stomaco.
La parete dell’esofago è costituita da quattro strati, detti tonache: mucosa, sottomucosa, tonaca muscolare, tonaca sierosa.

Descrizione

La funzione dell’esofago è quella di convogliare il bolo alimentare ingerito verso lo stomaco grazie ai movimenti peristaltici a onda prodotti dalle contrazioni della muscolatura circolare e longitudinale. In condizioni fisiologiche, lo sfintere posto alla base dell’esofago (cardias), restando chiuso, impedisce la risalita del chimo acido dallo stomaco.

Le principali patologie esofagee

  • esofagite, ovvero l’infiammazione della mucosa dell’esofago;
  • malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE), ovvero un processo infiammatorio dell’esofago causato dalla risalita anomala di materiale acido presente nello stomaco per un alterato funzionamento del cardias;
  • diverticoli esofagei, ovvero la presenza di piccole estroflessioni sacciformi nella mucosa dell’esofago che possono infiammarsi quando parte del materiale ingerito va a depositarsi al loro interno;
  • acalasia, ovvero la progressiva perdita della peristalsi dei muscoli esofagei ed il mancato rilasciamento della valvola cardiale;
  • tumori esofagei.
Prenota una visita