Colite Spastica

(Sindrome del colon irritabile)

Ne soffre circa il 15% della popolazione
Incidenza per genere
Incidenza per età (dai 20 ai 40 anni)

La colite spastica (o sindrome del colon irritabile) è un disturbo funzionale dell’apparato gastroenterico di cui è affetto circa il 15% della popolazione. Di colite spastica ne sono colpiti i soggetti tra i 20 e i 40 anni, con una prevalenza nel sesso femminile.

(Fig. A) Colite spastica

Colite spastica

Descrizione

La colite spastica è caratterizzata da un’alterata motilità intestinale e da un disturbo della funzione di assorbimento e di secrezione del colon.

Le cause della colite spastica non sono ancora definite. L’ipersensibilità viscerale è considerata uno dei principali fattori.

Un disturbo di origine psicosomatica come causa dei sintomi della colite spastica, specialmente nelle fasi iniziali e nelle riacutizzazioni della malattia, è un’altra ipotesi accreditata.

Cause

Le cause della colite spastica non sono ancora definite. L’ipersensibilità viscerale è considerata uno dei principali fattori. Un disturbo di origine psicosomatica come causa dei sintomi della colite spastica, specialmente nelle fasi iniziali e nelle riacutizzazioni della malattia, è un’altra ipotesi accreditata.

La sindrome da colite spastica si riconosce dai seguenti sintomi principali, che possono essere variamente associati.

  • Dolore all’addome nella parte inferiore sinistra. Può presentarsi come crampiforme, come un “peso” o bruciante. Si scatena solitamente dopo i pasti o in conseguenza di qualche stato di tensione o stress e viene alleviato dall’evacuazione;
  • Disturbi della regolarità intestinale;
  • Stipsi: evacuazioni sporadiche, dolorose/difficoltose. La stipsi è solitamente presente all’inizio in modo sporadico, episodico. Diviene poi progressivamente continua e resistente a lassativi e clisteri. Può esserci la presenza di muco nelle feci, che però non è sintomo di infiammazione del colon;
  • Diarrea: feci di consistenza ridotta e di piccolo volume. È a insorgenza improvvisa, più frequente di primo mattino e dopo i pasti e spesso, il dolore addominale che accompagna l’attacco diarroico si attenua dopo l’evacuazione;
  • Meteorismo con senso di gonfiore addominale;
  • Variazione della consistenza delle feci con andamento cronico ricorrente caratterizzato da periodi di riacutizzazione e da periodi di remissione;
  • Flatulenza;
  • Eruttazioni;
  • Anoressia;
  • Nausea;
  • Alitosi, cattivo sapore in bocca;
  • Facile affaticamento e stanchezza;
  • Palpitazioni;
  • Bruciore dietro o subito sotto lo sterno;
  • Alterazioni psicologiche quali: depressione, ansia, difficoltà nella concentrazione mentale sono state notate dal 70 al 90% dei soggetti affetti.

In realtà, stress ed emozioni possono scatenare un aumento della motilità intestinale sia nei soggetti normali che nei pazienti con colite spastica, ma questi ultimi sembrano essere più sensibili.

Alcuni alimenti possono essere mal tollerati da chi soffre di sindrome di colite spastica possono essere in grado di riacutizzare la sintomatologia. In tale caso è necessario identificare quegli alimenti specifici ed escluderli dalla dieta.

Diagnosi

La diagnosi si basa sostanzialmente sui sintomi e sulla esclusione di altre patologie di tipo organico. Per escludere la presenza di altre malattie intestinali, si effettuano:

  • l’esame delle feci per rilevare sangue, parassiti, agenti batterici;
  • la rettosigmoscopia per visionare soprattutto l’ultimo tratto del colon e/o colonscopia;
  • il clisma opaco;
  • la prova di tolleranza al lattosio per escludere un difetto “enzimatico” che impedisce la digestione del latte e dei suoi derivati;
  • un dosaggio degli ormoni tiroidei;

Naturalmente, spetterà al medico indagare la possibile presenza di cause psicologiche riconducibili a tensioni nervose, stati ansiosi o stress come causa della colite spastica.

Patologie correlate

Stitichezza o Stipsi

La stitichezza o stipsi è un malfunzionamento dell’intestino caratterizzato da difficoltà ad evacuare le feci, defecazione irregolare o insufficiente.

Approfondisci

Morbo di Chron

La malattia di Crohn, o morbo di Crohn, è una malattia infiammatoria cronica dell’intestino. Essa compare più comunemente tra i 15 e i 25 anni d’età.

Approfondisci

Colite Spastica

La colite spastica (o sindrome del colon irritabile) è un disturbo funzionale dell’apparato gastroenterico di cui è affetto circa il 15% della popolazione.

Approfondisci

Prenota una visita
Chiedi al medico